Preservativi anatomici: come scegliere i migliori? Guida all’acquisto, criteri di scelta, prodotti per marche e costi

Andando direttamente al nocciolo della questione in questo articolo andremo in primis a definire cosa sono i preservativi anatomici e quali sono le caratteristiche tecniche fondamentali che essi sono in grado di offrire ai propri clienti. Successivamente andremo a vedere quali sono le principali differenze che intercorrono tra i modelli di preservativi anatomici rispetto ai preservativi di tipo classico.

Poi andremo a parlare di quando vanno utilizzati e per chi sono particolarmente indicati i preservativi anatomici. Prima di terminare andremo a vedere quali sono le varie tipologie in cui si possono presentare i preservativi anatomici. Ed infine concluderemo andando a parlare di quali sono le migliori marche che producono e vendono i preservativi anatomici.

Cosa sono i preservativi anatomici e quali sono le caratteristiche tecniche fondamentali che essi sono in grado di offrire ai propri clienti

Il primo passo che andremo a fare in questa breve guida che ha come scopo finale quello di andare a chiarire le idee del lettore al fine di andare poi a fare una scelta con delle basi solide in merito a quale sia il miglior modello di preservativo di tipo anatomico da andare ad acquistare. Tornando a noi, allora, iniziamo andando a dare una breve definizione di cosa sono i preservativi anatomici e successivamente andando a vedere quali sono le principali caratteristiche tecniche e le varie funzionalità che un modello di profilattico di questo tipo è in grado di fornire ai propri clienti.

Andando subito al sodo, i preservativi anatomici, anche detti Easy Fit o Easy On, sono dei profilattici che hanno delle ottime proprietà tra cui quella di aderire in maniera perfetta alle dimensioni e alle varie forme che può avere un pene qualsiasi, portando il beneficio di diminuire notevolmente il rischio che il preservativo scivoli via nel bel mezzo di un rapporto sessuale.

Nel mondo ci sono miliardi di uomini e per questo motivo risulta impensabile pensare che abbiano tutti un pene della stessa forma e delle stesse dimensioni. Proprio per questo motivo nasce il preservativo anatomico, ovvero per cercare di accontentare tutti gli uomini andando creare un profilattico estremamente comodo, elastico, aderente, sicuro, facile da indossare e che aderisce in modo perfetto al pene.

Nello specifico, ecco qui sotto un breve elenco delle caratteristiche tecniche fondamentali e delle varie funzionalità che è in grado di offrire un preservativo di tipo anatomico:

  • Sono comodi;
  • Sicuri;
  • Aderenti;
  • Elastici;
  • Facili da indossare;
  • Si adattano in maniera perfetta alla forma e alla dimensione del pene;
  • Aumentano la sensibilità che viene percepita durante un rapport sessuale.

Quali sono le principali differenze che intercorrono tra i modelli di preservativi anatomici rispetto ai preservativi di tipo classico

Dopo aver dato una definizione e dopo aver visto anche le principali caratteristiche e le funzionalità che è in grado di fornire un preservativo di tipo anatomico, passiamo adesso ad analizzare le differenze più importanti che intercorrono tra questa particolare tipologia di profilattico rispetto invece ai modelli di preservativi di tipo tradizionale.

La più grande differenza che apporta un preservativo Easy On rispetto ad uno classico è che il primo presenta una forma specifica tutta sua, che varia di modello in modello in base alle esigenze del compratore, con il fine ultimo di aderire in maniera perfetta alla forma e alle dimensioni del pene e dunque di impedire che il profilattico scivoli via nel bel mezzo di un rapporto sessuale.

Andando direttamente al sodo, ecco qui sotto una breve lista delle principali differenze che porta l’ acquisto e l’ utilizzo di un preservativo di tipo anatomico.

  • Non hanno una forma dritta;
  • Sono più confortevoli;
  • Sono facili da indossare;
  • Donano una maggiore sensibilità;
  • Portano un contatto maggiore con  la vagina;
  • Sono meno spessi;
  • Sono più aderenti rispetto alla forma particolare che ha il pene.

Quando vanno utilizzati e per chi sono particolarmente indicati i preservativi anatomici

Dopo aver parlato anche delle differenze che ci sono tra i preservativi anatomici e i preservativi classici, passiamo adesso a vedere quando bisogna utilizzare questa particolare tipologia di preservativi e per quali tipologie di soggetti risultano maggiormente indicati. Senza perderci troppo in chiacchiere e andando subito al sodo, i preservativi anatomici sono un modello di profilattici particolarmente indicati quando si ha difficoltà nell’ indossare un preservativo e quando crea dei fastidi perché si ha una forma del pene che non segue un percorso prettamente rettilineo.

Possono essere consigliati anche per chi sta vivendo le sue prime esperienze sessuali e vuole una maggiore comodità, per chi ha paura che un preservativo normale non abbia una buona vestibilità e risulti eccessivamente largo o troppo stretto ed infine per chiunque intenda incrementare la percezione della sensibilità e del contatto con la vagina. Infine possiamo dire che questa tipologia di preservativi è sconsigliata per uomini che possiedono misure importanti del proprio pene.

Quali sono le varie tipologie in cui si possono presentare i preservativi anatomici

Nello specifico, i preservativi anatomici si possono presentare in vari differenti modelli presenti sul mercato e quindi disponili per il loro acquisto e il loro utilizzo in base alle proprie esigenze personali.

Andando direttamente al sodo, si possono distinguere i modelli di preservativi anatomici normali da altre tipologie di profilattici, quali possono essere quelli stimolanti, quelli ritardanti, quelli aromatizzati e quelli ultrasottili. In quest’ ultimo caso, i preservativi extra – sottili hanno uno spessore minore e una maggiore aderenza al pene.

Quali sono le migliori marche che producono e vendono i preservativi anatomici

Alla fine di questo breve articolo possiamo finalmente andare a parlare in maniera maggiormente approfondita dei modelli di preservativi anatomici che vengono realizzati e venduti dalle marche più famose e più note. Senza perderci troppo in chiacchiere, ecco qua sotto quali sono le marche di preservativi che producono e vendono i migliori preservativi di tipo anatomico attualmente disponibili in questo specifico settore. Stiamo parlando di:

  • Control
  • Durex
  • Akuel

Per scegliere quale tra queste marche possiede il modello giusto per le proprie esigenze e che quindi si adatti meglio alla forma e alle dimensioni del proprio pene, dobbiamo prima andare a guardare le caratteristiche in merito alla taglia e alle dimensioni presenti sulla confezione e solo dopo procedere con l’ acquisto del preservativo anatomico.

Da sempre appassionato di scrittura e di scrittura per il web, adesso sono Web Content Writer e Seo Copywriter.

La scrittura sul web oltre che una mia prerogativa è una mia grande passione.

Amo scrivere ed esprimermi in lingua italiana, che spero di conoscere sempre di più nel mio percorso di vita.

Ho iniziato scrivendo articoli economici e finanziari, per poi passare a quelli sportivi e calcistici, successivamente mi sono occupato di moda, abbigliamento, stile e design.

Ora scrivo e vi parlerò di tutto ciò che riguarda la tecnologia, l’elettronica e il mondo dei profilattici, cercando di essere sintetico ma al contempo esaustivo.

Le mie parole d’ordine sono: coerenza, originalità e utilità.

Back to top
menu
profilatticionline.it